Manifestazioni ed eventi

NARNI. LE VIE DEL CINEMA 2018

Descrizione: Rassegna di cinema restaurato diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi e organizzata per iniziativa del Comune di Narni

 

Dal 25 al 29 luglio 2018 Narni (TR) ospiterà la 24ma edizione di Narni. Le vie del cinema, la Rassegna di cinema restaurato, diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi e organizzata per iniziativa del Comune di Narni con la collaborazione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Cineteca di Bologna, Mediaset/Rti, Filmauro.

Tante le iniziative previste all’interno di questa ventiquattresima edizione.

 TORNA LA SELEZIONE DI CINEMA RESTAURATO. Come ogni anno, anche quest’edizione proporrà una ricca selezione di film di recente recupero proiettati ogni sera sotto le stelle, a partire dalle 21.00, sul grande schermo allestito nel Parco del Pini di Narni Scalo e presentati da ospiti illustri.

Il filo rosso che lega le proposte di questa 24ma edizione di Narni. Le vie del cinema è di fortissima attualità: come è nata, in Italia, la contrapposizione fra destra e sinistra che ha contraddistinto tutta la storia e la politica del dopoguerra? E ha ancora senso, oggi, questa distinzione?

La lista dei film selezionati inizia con Il compagno Don Camillo (1965), di Luigi Comencini, ultimo film dell’indimenticabile coppia Fernandel/Cervi in cui Don Camillo e Peppone giungono in un paesino della Russia gemellato con Brescello per scoprire cosa succede nella patria del socialismo reale. Verrà poi proposto Novecento – Atto II (1976), di Bernardo Bertolucci: un affresco del XX secolo che riprende il racconto là dove era stato lasciato dall’atto primo: gli anni Trenta. I protagonisti Olmo (Gérard Depardieu) e Alfredo (Robert De Niro) si separano, anche intellettualmente, per prendere ognuno la propria strada. Con Palombella rossa (1989) di Nanni Moretti il regista al suo sesto film analizza attraverso la storia del protagonista Michele Apicella (interpretato da se stesso) la crisi della sinistra italiana alla fine degli anni Ottanta. Chiude la lista Non c’è pace tra gli ulivi (1950) di Giuseppe De Santis: film neorealista in cui, tramite le vicende che accadono al soldato Francesco Dominici (Raf Vallone), si ricostruisce il dopoguerra italiano nelle zone rurali del nostro paese, dove la coscienza di classe avrà il compito di diventare arma fondamentale contro i soprusi e le ingiustizie.

In aggiunta a questi quattro grandi film “politici”, Le vie del cinema è orgogliosa di riproporre Amici miei, film voluto da Pietro Germi e diretto (dopo la scomparsa dello stesso Germi) da Mario Monicelli, come omaggio al grande attore Gastone Moschin che a Narni ha vissuto per lunghi anni.

 

TORNA PER I PIÙ PICCOLI, DOPO IL SUCCESSO DELLE PASSATE EDIZIONI, LA 6a EDIZIONE DEL CINEMA ANIMATO RESTAURATO. La rassegna parallela alla classica selezione di pellicole restaurate propone ogni sera per i più piccoli i film della Walt Disney in versione restaurata.

A partire dalle 21.00, all’interno del Parco dei Pini a Narni Scalo, i più piccoli potranno vedere sul grande schermo i classici Disney in versione restaurata. Saranno proiettati: Biancaneve e i sette nani (1937), primo film d’animazione della Walt Disney, diretto da David Hand, Perce Pearce, William Cottrell, Larry Morey, Wilfred Jackson e Ben Sharpsteen; La bella addormentata nel bosco (1959), di Clyde Geronimi, Eric Larson, Wolfgang Reitherman e Les Clark; La sirenetta (1989) di Ron Clements e John Musker; La spada nella roccia (1963) di Wolfgang Reitherman, ultimo film uscito sotto la supervisione di Walt Disney in persona; Robin Hood (1973) di Wolfgang Reitherman.