Manifestazioni ed eventi

LO SCHERMO È DONNA 2018

Descrizione: XXI edizione della rassegna che premia il talento femminile nel cinema

 

Riparte “Lo schermo è donna”, la rassegna che premia il talento femminile nel cinema, dal 18 al 23 giugno 2018 (a partire dalle ore 21:00) a Fiano Romano, a due passi da Roma, nella suggestiva cornice del Castello Ducale.

La Manifestazione, giunta alla sua XXI edizione e con la direzione artistica di Alberto Crespi e Rocco Giurato, è promossa e organizzata dall’associazione culturale “Città per l’Uomo” con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del comune di Fiano Romano.

Sei giorni di proiezioni, incontri con i protagonisti del cinema italiano e approfondimenti sui film, che includono recenti uscite cinematografiche, successi degli ultimi anni e un classico intramontabile del nostro cinema.

 

Ad aprire quest’anno la rassegna, lunedì 18 giugno, saranno il regista Roberto De Paolis con l’attrice Antonella Attili. Insieme introdurranno al pubblico il film Cuori Puri.

Martedì 19 giugno salirà sul palco il regista Maurizio Ponzi. Interverrà in collegamento anche l’attrice Lucia Bosè, protagonista del grande classico Non c’è pace tra gli ulivi che sarà proiettato dopo l’incontro.

Mercoledì 20 giugno sarà proiettato Nico 1988: la regista del film Susanna Nicchiarelli salirà sul palco assieme all’attore Thomas Trabacchi per incontrare il pubblico e discutere del film.

Giovedì 21 giugno sarà proiettato il film Scialla!, introdotto dall’autore e regista Francesco Bruni e dall’attrice Barbora Bobulova, che durante la serata riceverà il “Premio Giuseppe De Santis alla Miglior Attrice”.

Venerdì 22 giugno è la serata di A casa tutti bene: arriva sullo schermo del Castello Ducale di Fiano l’ultimo film di Gabriele Muccino presentato al pubblico dall’attrice Carolina Crescentini

Sabato 23 giugno per la serata conclusiva della rassegna arrivano sul palco di Fiano Romano l’attore Gianfelice Imparato e la regista Paola Randi a presentare il loro film Into Paradiso.